Alice: Quale via dovrei prendere?
Gatto: Dipende dove vuoi andare.
Alice: Ma io non so dove andare.
Gatto: Allora non importa quale via prendere.

(Lewis Carroll, “Alice nel paese delle meraviglie”)

Se non sai dove andare, non importa quale via prendere: probabilmente, una vale l’altra, e non puoi stabilire in via prioritaria quale sia preferibile, appunto perché non hai un termine di paragone con cui fare il confronto. Ma se gestisci un’impresa, allora non sapere dove stai andando ti porterà quasi sicuramente lontano dai tuoi obiettivi, verso il caos e, più spesso di quanto immagini, verso la rovina.

La verità è che in un mercato altamente competitivo e dinamico come quello moderno, perdere la rotta è molto più facile che mantenerla, e l’imprenditore che voglia preservare l’integrità della propria azienda e di tutto ciò che essa rappresenta, ha bisogno di una bussola di precisione, che riporti la nave in traiettoria, verso risultati aziendali sempre più ambiziosi. Questa bussola è appunto il consulente aziendale, un professionista esperto di business, di persone e di processi, che sia in grado di accompagnare l’imprenditore, il manager o il libero professionista verso lo sviluppo della propria attività, aumentandone i profitti e le performance.

Ritenendo che le imprese, e in particolare le PMI, rappresentino la linfa vitale dell’economia italiana, e che a loro volta le aziende siano fatte dalle persone, che vi portano i propri talenti, la propria esperienza e le proprie competenze, dopo oltre quindici anni al servizio degli imprenditori e delle loro esigenze, in 4 M.A.N. CONSULTING ho deciso io stesso di vestire i panni dell’imprenditore, mettendo a punto una metodologia certificata per sviluppare qualunque tipo di business, incrementare le statistiche aziendali e favorire la diffusione di un sistema di benessere che ponga al centro dell’interesse la persona e il suo potenziale.

Ecco perché oggi affianco PMI, Imprenditori, Professionisti, Manager e quanti vogliono migliorarsi e aumentare la propria efficacia qualificando e potenziando le proprie capacità, attraverso una metodologia che consente di:

  • Capire il mercato in costante cambiamento
  • Affrontare e sconfiggere le proprie paure ed incertezze
  • Acquisire sicurezza e chiarezza di intenti
  • Definire obiettivi specifici e correttamente formulati
  • Far emergere i talenti e il potenziale che ognuno di noi possiede e di cui spesso non è consapevole
  • Automatizzare i processi, garantendo più clienti e pagamenti certi
  • Ottimizzare la gestione finanziaria e l’ingegnerizzazione dell’impresa per avere più tempo da dedicare ai propri interessi personali.

L’approccio che ho scelto per la consulenza aziendale è quello del Coaching, in particolare a livello Business, Executive e Corporate: avrei infatti potuto limitarmi all’attività di consulenza così come è radicata nell’opinione comune, in cui il consulente è il freddo analista che, visionato il bilancio e altri indicatori numerici, senza approfondire lo studio del contesto, delle dinamiche e delle relazioni aziendali, dispensa soluzioni standard, il più delle volte destinate, per ovvie ragioni, a fallire. In altre parole, il consulente dei numeri, che mette in secondo piano o non considera affatto, la centralità delle persone.

Io invece credo nell’infinito potenziale umano e nello sviluppo dei talenti in azienda: questo è il motivo per cui alla passione per i numeri, consacrata dalla laurea in economia a indirizzo statistico, ho coniugato la passione per le persone, in un’ottica di confronto e di scambio, in cui al centro dell’attenzione è posto l’individuo, e il modo in cui lo sviluppo delle sue competenze e capacità può contribuire in via definitiva a risolvere problemi aziendali concreti e trovare le soluzioni strategiche e operative più efficaci ed efficienti.

 

 

Hai bisogno di una consulenza?

Contattami e ti aiuterò con il tuo progetto.